Regolamento

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO

ESPERTI IN PROTEZIONE CIVILE (E.P.C.) – OdV

Art. 1) Iscrizione.

  1. L’Associazione “Esperti in Protezione Civile – OdV” associa coloro che, in possesso di specifiche competenze nel settore della Protezione Civile, e che avendo maturato significative esperienze come liberi professionisti, dipendenti pubblici o privati, volontari organizzati con specifiche mansioni direttive, intendano anche attraverso un continuo accrescimento ed aggiornamento delle conoscenze acquisite, metterle a disposizione in ambito “volontario” e “non lucrativo” del sistema di protezione civile.
  2. L’iscrizione all’Associazione avviene su richiesta scritta dell’interessato completa di tutta la documentazione prevista dai successivi articoli ed inviata mediante posta ordinaria, fax, email, PEC, eventuali altri sistemi on-line resi noti e pubblicati sul sito web.

Art. 2) Categorie dei soci.

  1. A norma dell’art.3 dello statutosono previste le seguenti categorie di soci:
  2. Soci ORDINARI
  3. Soci ESPERTI
  4. Possono essere ammessi quali “soci ordinari” tutti coloro che, pur non in possesso delle competenze previste per i soci esperti, ne condividono gli scopi e gli obiettivi fissati nello Statuto.

I soci ordinari potranno svolgere compiti interni all’Associazione utili per il corretto funzionamento della stessa e per lo svolgimento di aspetti organizzativi e gestionali (esempio: segreteria, contabilità, centralino, ecc.). Ciò posto, il socio a fronte del versamento della quota associativa annuale, deve essere messo in grado di partecipare alla vita associativa e di prendere parte alle decisioni fondamentali che indirizzano l’attività sociale (approvazione del bilancio, nomina del Organismo di Amministrazione, modifiche statutarie ecc.). 

  • Possono essere ammessi quali “soci esperti” ed iscritti nell’”Elenco degli Esperti in Protezione Civile”, previa valutazione di tutta la documentazione prevista al successivo art. 4, tutti coloro che risultino in possesso dei requisiti necessari; tale elenco sarà messo a disposizione dei soggetti che costituiscono il sistema di protezione civile che ne facciano richiesta, e da questo potranno attingere nel caso dovessero necessitarne con particolare riferimento a quelle  previste all’art. 5 dello Statuto.

I soci esperti dovranno obbligatoriamente essere in possesso sia dei titoli (di formazione e di studio) che dell’esperienza specifica in attività di protezione civile; coloro che, pur in possesso dell’esperienza, non raggiungono i minimi requisiti per quanto attiene alla formazione, potranno ottemperare a tale requisito frequentando corsi riconosciuti dalla commissione di valutazione di cui all’art. 6 e/o erogati da soggetti istituzionali (DPC, Regioni, Città Metropolitane, Province, Comuni, ecc.) e/o organismi o corpi tecnici dello Stato che abbiano comunque una durata minima di almeno 200 ore e che prevedano una valutazione finale oltre che a fornire le conoscenze adeguate al ruolo.

Ai “soci esperti” iscritti nell’Elenco degli Esperti di Protezione Civile, è richiesto un costante aggiornamento, con cadenza almeno annuale, da attestarsi mediante partecipazione a percorsi stabiliti dal Organo di Amministrazione dell’Associazione oppure attività costante e continuativa in ambito lavorativo o volontaristico nello specifico settore della Protezione Civile; qualora la mancanza di aggiornamento si protragga per piu’più di due anni, il “socio esperto” sarà  iscritto fra i soci ordinari. Per poter essere reiscrittorescritto nell’elenco dei soci Esperti dovrà presentare la documentazione relativa al suo aggiornamento.

L’Elenco degli Esperti dell’Associazione viene aggiornato annualmente. L’iscrizione del socio avviene previa delibera di accettazione della sua richiesta d’iscrizione da parte del Organo di Amministrazione entro trenta giorni dalla data della prima riunione utile dell’Organo di Amministrazione.

Art. 3) Modalità di iscrizione.

  1. SOCI ORDINARI

Presentazione della domanda di iscrizione con i seguenti allegati:

  • Curriculum vitae;
  • Sottoscrizione codice di comportamento;
  • Sottoscrizione modulo privacy;
  • Dichiarazione di presa visione e accettazione dello Statuto e del Regolamento;
  • Ricevuta del pagamento della quota associativa prevista.
  • SOCI ESPERTI

Presentazione della domanda di iscrizione con i seguenti allegati

(oltre quelli del punto precedente):

  • Autocertificazione del possesso dei requisiti previsti dall’art.4;
  • Impegno ad effettuare l’aggiornamento continuo e a sottoporsi a qualsiasi valutazione dovesse essere richiesta dagli organi istituzionali nazionali o regionali del sistema di protezione civile.

Art. 4) Requisiti di base per essere iscritti nell’ Elenco degli Esperti in Protezione Civile.

Al fine di poter essere inseriti nell’ Elenco degli Esperti in Protezione civile, sono richieste conoscenze comprovate da documentazione ufficiale, avente validità legale, derivanti, per esempio, da frequentazione di corsi legalmente riconosciuti, diplomi scuola media superiore, di laurea, status lavorativo, comprovata esperienza sul campo certificata da attestati della P.A. , Enti equivalenti o Associazioni.

A titolo indicativo e non esaustivo sono riconosciuti i seguenti percorsi formativi indipendentemente dal titolo di studio posseduto (minimo, diploma di Scuola Secondaria superiore):

  • Corsi in disaster management organizzati dal D.P.C.;
  • Corsi in disaster management organizzati da Ministeri, Corpo Nazionale VV.F., Forze Armate,
  • Corsi in disaster management organizzati da Enti locali (Regioni, Provincie, Comuni)
  • Corsi di Laura triennale e/o magistrale aventi come oggetto principale le tematiche della Protezione civile
  • Master universitari presso Facoltà italiane o straniere riconosciute dal nostro ordinamento;
  • Corsi in disaster management/Emergency management organizzati da altre organizzazioni o associazioni, con percorsi formativi e programmi di studio documentati;

Oltre ai requisiti di cui sopra è richiesta inoltre una esperienza lavorativa, anche non continuativa, di:

  • Almeno 5 anni presso Pubbliche Amministrazioni nel settore specifico della protezione civile;
  • Almeno 10 anni in ambiente privato purché sia documentata l’attività specifica in protezione civile o attività comunque attinenti a questa.

Potrà essere valutata inoltre:

  • Esperienza acquisita come volontari di PC in altre Associazioni purché di alta specializzazione, ed attinente alla qualifica di “esperto”;
  • Acquisizione di certificazione di qualità, in corso di validità.

Tutti i corsi di cui ai commi precedenti saranno presi in considerazione qualora aventi una durata minima di almeno 200 ore e con valutazione positiva finale.

Art. 5) Quota associativa

  1. La Quota Associativa annuale è stabilita:
  2. In Euro 25.00 (venticinque/00) per i Soci ORDINARI
  3. In Euro 50.00 (cinquanta/00) per i soci ESPERTI.
  4. Il pagamento della quota associativa potrà avvenire, da parte del richiedente, al ricevimento dell’accettazione della domanda d’iscrizione da parte della Commissione valutatrice. Nella comunicazione di accettazione verrà indicata la modalità di corresponsione della quota associativa inerente alla categoria di Socio assegnata. Eventuali altre modalità saranno da , successivamente, con delibera del Organo di Amministrazione.
  5. Il l’Organo di Amministrazione, attraverso apposita delibera, indicherà ogni anno, l’ammontare della quota associativa. Detta delibera dovrà essere posta all’ approvazione dalla prima Assemblea dei soci utile con le modalità previste dallo statuto.

Art. 6) Commissione Valutatrice

La Commissione valutatrice è composta da cinque membri di cui il Presidente o Vice Presidente è membro fisso, due membri nominati dall’Organo di Amministrazione, uno quale espressione del mondo scientifico e/o universitario, ed uno nominato da una struttura di Protezione civile.

Questa Commissione avrà il compito di verificare che il candidato sia in possesso dei requisiti e delle conoscenze richieste per l’iscrizione,sia nell’elenco dei soci Ordinari che nell’Elenco degli Esperti in Protezione Civile.

La Commissione Valutatrice resta in carica 12 (dodici) mesi a partire dalla data di nomina. I componenti della Commissione d’Esame sono rieleggibili.

Non è previsto alcun compenso per i membri della Commissione salvo il rimborso delle spese sostenute.

Art.7) Modalità d’impiego dell’Esperto in emergenza di Protezione Civile.

Il Socio inserito nell’Elenco degli Esperti in Protezione Civile, potrà essere impiegato per tutte le attività di supporto (ed in particolare per quelle previste all’art. 2 dello Statuto) da Amministrazioni Centrali o periferiche dello Stato convenzionate (DPC, Regioni, Provincie, Città metropolitane, Comuni, ecc.) arichiesta delle stesse, secondo le norme previste dall’apposito disciplinare.

Art. 8) Marchi, stemmi e distintivi.

Marchio “Esperti Protezione Civile “® è un marchio registrato presso l’Ufficio Brevetti e Marchi dello Sviluppo Economico e come tale gode di ogni protezione prevista dall’ordinamento legislativo e giudiziario della Repubblica Italiana ed europea.

L’utilizzo Marchio “Esperti Protezione Civile “® ed i loghi distintivi dell’omonima Associazione, possono essere utilizzati solo da soggetti regolarmente iscritti nel registro soci ordinari ed esperti da altri soggetti legittimati, o che sono stati debitamente autorizzati per iscritto dall’Organo di Amministrazione stessa Associazione.

L’Associazione “Esperti Protezione Civile “® vigila sul corretto utilizzo dei propri loghi e marchi in conformità al presente regolamento e al Codice deontologico di comportamento dell’Associazione. Ogni eventuale illecito od il non conforme utilizzo dei marchi di “Esperti Protezione Civile “® può essere segnalato con reclamo da inviare tramite PEC affinché l’Organo di Amministrazione dell’Associazione espleti le dovute verifiche.

Art. 9) Privacy.

Per gli aspetti legati alla privacy ed al trattamento dati personali si farà riferimento agli articoli 13 e 14 del GDPR 2016/679 (General Data Protection Regulation) ed il socio dovrà allegare alla domanda di iscrizione il Modulo PRIVACY che costituisce parte integrante della documentazione specifica in materia predisposta dall’Associazione.

Art. 10) Codice deontologico.

Si rimanda allo specifico allegato al presente regolamento relativo al Comitato Deontologico

Art. 11) Collegio dei Probiviri

L’Organo di Amministrazione convocherà i componenti del Collegio ogni qualvolta ne ravvisi la necessità, fermo restando quanto previsto dall’articolo 10 dello Statuto.

Ad ogni riunione del Collegio sarà redatto un verbale che sarà trasmetto all’Organo di Amministrazione per i successivi adempimenti.

Art. 12) Comitato scientifico

Il Comitato Scientifico svolge le funzioni di consulenza dell’Organo di amministrazione in tema di ricerca ed informazione scientifica e può formulare proposte circa lo svolgimento delle attività dell’Associazione. Il Comitato Scientifico è composto, inizialmente, da almeno 3 (tre) componenti (un Presidente e due membri) che verranno nominati dall’Organo di amministrazione con apposita delibera. Successivamente potranno essere proposti ulteriori Membri su indicazione dei Soci dell’Associazione, di Istituzioni Pubbliche o Private o di altri soggetti all’Organo di amministrazione che ne valuterà la possibile nomina, sentito il Presidente del Comitato Scientifico.

Ad ogni riunione del Comitato sarà redatto un verbale che sarà trasmetto all’Organo di Amministrazione per gli eventuali adempimenti.